apr
07
2012

Mart di Rovereto al femminile

Cambio della guardia alla direzione del Mart di Rovereto: una ventata di novità al femminile grazie all’arrivo di Cristina Collu, 43 anni, gli ultimi 14 passati a far crescere il Man di Nuoro.

Un terzo dei musei italiani è in mano alle donne, e Cristina spiega in un’intervista che è un settore che ha sempre espresso molte personalità femminili: le donne arrivano e quando lo fanno sono solide, strutturate e generose perché sanno ascoltare. E questo è un trend che fa ben sperare per il futuro, sia per l’arte, sia per gli altri ambiti.

La nuova direttrice sostiene che vorrebbe che il Mart diventasse “MartA!”, che sia uno spazio accudito, curato, che dia la giusta attenzione ai tutti i tipi di visitatori: le donne sanno guardarsi intorno, sono “inclusive” e pioniere del multitasking, quindi cercherà di applicare uno sguardo “orizzontale” che consideri e contenga tutto, evitando un approccio verticale e gerarchico.

Al Man di Nuoro ha sorpreso con laboratori di cucito, e per il Mart il primo progetto è quello di renderlo uno spazio da abitare, più domestico e meno ostile: “Vorrei che il Mart smetta di fare soggezione, che dica a chi entra: “Ecco ci occupiamo anche di cose che a te interessano. Poi, già che ci sei, guarda cos’abbiamo qui…” Sarebbe bello che sparisse la distanza tra le opere e la fruizione, mantenendo però vivo il rispetto. Mi piacerebbe che il visitatore diventasse un esploratore.  Inoltre, ho intenzione di dare più spazio ai piccoli visitatori, perché il nostro futuro va coltivato.”

Noi del Pineta Hotels speriamo che i progetti che Cristina ha in mente abbiamo successo e, essendo in collaborazione con il Mart, non possiamo che augurarLe buona fortuna e buon lavoro!

 

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Commenti

Non ci sono commenti.
Scrivine uno qua sotto.

Scrivi un commento

Il commento sarà pubblicato solamente dopo la moderazione.