gen
20
2014

Torta di carote della Bianca..

Oggi vi stupisco con una ricettina speciale rubata dal quaderno di cucina della mia mamma!!  La sua torta di carote è una leccornia incredibile … buonissima, leggera e gustosa.. te la mangi senza nemmeno sentirti in colpa. … con te stesso!!

Ecco qui gli ingredienti… e il procedimento .. provate la ricetta e poi sappiatemi dire!! …

Ingredienti:

  • 4 cucchiai di  Farina di fecola
  • 200gr. Zucchero
  • 200gr. Mandorle
  • N. 3    Uova solo i tuorli
  • N. 3  bianco d’uovo sbattuto a neve
  • 300gr.    Carote
  • Sale q.b. (un pizzico)

 

Tagliamo le carote....!!

Procedimento:

Lavorare i tuorli con lo zucchero molto bene. Unire le carote e le mandorle tritate. Incorporare delicatamente la farina di fecola e un pizzico di sale, infine gli albumi a neve  mescolando dal basso verso l’alto. Cuocere in forno a 175°C per 45 minuti.

Buon appetito. Bianca e tutto lo staff della cucina del Ristorante alla Pineta.

 

La storia del Pineta  si è sviluppata in stretta relazione con l’evoluzione del suo ristorante. Lo Chef Bruno, primogenito della famiglia, la moglie Bianca e il giovane Mattia sono gli specialisti della cucina di casa Sicher. I menù proposti sono creativi e curati, preparati con amore e con prodotti semplici ma di qualità, legati al ciclo delle stagioni e alla ricca tradizione gastronomica locale. Lo strudel viene preparato da nonna Elsa, poiché è da sempre la sua specialità… e vale davvero la pena assaggiarlo!
Dal 2003 il ristorante si fregia con orgoglio del marchio Osteria Tipica Trentina e dell’attestato Slow Food.

Be Sociable, Share!
Be Sociable, Share!

Commenti

WONDERFUL Post.thanks for share..extra wait .. …

15-feb-2014 alle 18:24

Quando faccio la marmellata di albicocche, io metto le albicocche snocciolate con un pò di succo di limone a cuocere. Quando comincia a disfarsi la frutta si forma parecchio liquido dato dal succo delle albicocche. A questo punto filtro questo liquido, che peso e metto a bollire per qualche minuto con lo stesso peso di zucchero, e un poco di vaniglia. Quando è abbastanza addensato lo invaso bollente, poi capovolgo il vasetto e in questa maniera va sottovuoto. Con la polpa avanzata, aggiungo qualche altra albicocca intera e ci faccio la marmellata. In questa maniera ti viene una Sacher fantastica, perché la gelatina se riscaldata viene assorbita dalla torta, poi ci metti anche un poco di marmellata e sentirai che bontà.

23-gen-2014 alle 18:24

Scrivi un commento

Il commento sarà pubblicato solamente dopo la moderazione.